Lampedusa, l’isola dell’accoglienza

Sapevate che Ludovico Ariosto scrisse di Lampedusa ne L’Orlando Furioso? La descrizione è così dettagliata da credere che questi conoscesse molto bene l’isola: “…d’abitazioni è l’isoletta vota piena d’umil mortelle e di ginepri, gioconda solitudine e remota a cervi, a daini, a caprioli e lepri; e fuor che ai pescatori è poco nota.” Alcuni luoghi…

Salento: altro che tacco dello Stivale!

Contorni colorati sfumano in un cielo più blu Dove la parola pace è nella mente dei più Penisola fatta di sole e mare Terra che in ogni momento è sempre pronta ad amare Volti scuri come roccia Misteri di una danza che cela spade nelle braccia Cadenza ipnotica, stregati da questa terra magica Salentu lu…

L’Isola del Fuoco, dei gechi, dell’amore e del “caminamentu”. In una sola parola: Stromboli. (Seconda parte) — Laura Pellegrino

Giungemmo nell’Eolia, ove il diletto Agl’immortali dèi d’Ippota figlio, Eolo, abitava in isola natante, Cui tutta un muro d’infrangibil rame E una liscia circonda eccelsa rupe.” (Odissea, libro X) L’isola del fuoco: Stromboli è uno dei vulcani più attivi al mondo. Da 2000 anni circa la sua attività è intensa e visibile a lunghe […] via…

“Montalbano sono!”

Partenza da Villa San Giovanni. Mi lascio la Calabria (e la dieta) alle spalle. Il tour inizia a Messina, dove è praticamente impossibile resistere di fronte ad una squisita granita con panna e brioche col “tuppo”. Raggiungiamo Donnalucata, un paese di mare davvero incantevole. Facciamo una sosta per il pranzo al ristorante Mezzaparola fish & drink. Mentre gusto gli arancini…

Kissing Day

Sapevate che esiste un guinness dei primati per il bacio più lungo? Cinquantotto ore, trentacinque minuti e cinquantotto secondi. Da lasciare senza fiato! Oggi ricorre la giornata mondiale del bacio. Recenti studi  dimostrano che baciarsi apporta benefici fisici e mentali. Curiosi? Stimola il sistema immunitario, attiva il metabolismo, riduce lo stress, aumenta l’autostima. Soprattutto, il bacio…

Elettra

Non finirò mai di stupirmi. Nella splendida cornice del Teatro greco di Siracusa, alla mia prima tragedia, Elettra, ho provato un’emozione unica e non nascondo di essermi commossa. Chi era con me l’aveva puntualmente previsto. La tragedia si ama o si odia. E io l’amo. Colpita dall’interpretazione di Clitemnestra che Maddalena Crippa ci ha regalato, l’ho trovata magistrale, nella…

Scilla, tra incanto e realtà

  Alexandre Dumas scrisse di Scilla… « Arrivai in città ammirando la sua strana posizione. Costruita su una altura, discende come un lungo nastro sul versante orientale della montagna, poi girandosi a guisa di S viene a distendersi lungo il mare… » Scilla, anticamente U Scigghiju in calabrese, lo scoglio, è una di quelle sorprese che ti lasciano a bocca aperta. Misteriosa e…

Paris, la ville de l’Amour et des Macarons.

Honoré de Balzac diceva cosi: “Parigi è come un oceano, gettateci una sonda e non ne conoscerete mai la profondità.” Bisogna vivere Parigi tuffandocisi dentro, senza aver la pretesa di conoscerne i segreti. Laura Pellegrino

Autoritratto

Uno stato d’animo contenuto in una foto. Laura Pellegrino

Hakuna matata

Quando penso all’Africa ho un sacco di pensieri per la testa e non so da dove cominciare. E’ una terra sorprendente: come la parte più bella di te, nascosta dentro, nel profondo, che probabilmente non sai nemmeno di avere, e che poi all’improvviso scoppia fuori ed è una felicità incontenibile. Prima di partire ho passato notti insonni,…